Home » Lettere del Sindaco ai cittadini » Lettara aperta del Sindaco ai cittadini di Casteldelci

Lettara aperta del Sindaco ai cittadini di Casteldelci

100_4014piccolaDa qualche giorno Fabiano Tonielli si esercita a diffondere, paure, polemiche distruttive, scenari catastrofici per  il comune di Casteldelci, augurandosi un secondo commissariamento. Abbiamo letto con attenzione i suoi articoli chiedendoci: C’è in essi qualcosa di utile per la comunità di Casteldelci? Assolutamente no. Solo fango nei confronti di otto persone che due anni fa hanno preso per mano con amore un comune disastrato ed ovunque sputtanato, iniziando a lavorare insieme a centinaia di volontari per ridare a Casteldelci dignità orgoglio fiducia coesione dinamismo sociale culturale, economico. Iniziando a cercare denari per le frane di Gattara del Lamone, del Mercato. Per la disastrata strada di Serra. Per il cimitero di Fragheto. Già finanziati. Presto apriranno i cantieri. Ci siamo attivati per realizzare la ginnastica dolce per anziani, per permettere a tutti i ragazzi di andare a scuola con il pulmino e per riaprire il centro di aggregazione “smile”. Abbiamo organizzare decine di eventi,tutti molto partecipati e senza costi per il comune (e se Fabiano Tonielli non se n’è accorto a causa della sua mancata partecipazione non è un problema nostro ma solo suo). Siamo impegnati su tutti i fronti: GAL, ATERSIR,  DIRIGENTI SCOUT, REGIONE, UNIONE per interventi su ex scuole, ponte medievale, strada di accesso alla sorgente Senatello,   SCHIGNO-MACCHIETTE. Dal Governo centrale si stanno aprendo nuove opportunità con la defiscalizzione delle attività commerciali nelle aree montane e con i servizi ecosistemici. Hera ha messo a bilancio 900.000 euro per l’acquedotto. Abbiamo realizzato contatti con la fondazione MONTAGNE ITALIA ed ART BONUS per il restauro della Torre di Gattara e per la realizzazione di un impianto di pirogassificazione da scarti di legna. La Asur si è impegnata per un sostegno alla locale farmacia. Oggi ovunque si parla bene di Casteldelci. Quindi ben vengano critiche proposte e sollecitazioni. Ma palate di fango a vanvera NO! A CASTELDELCI non servono “gufi” (Il simpaticissimo animale ci perdonerà!). Onoreremo i mutui accesi da voi. Compenseremo alle mancate entrate di 19.000 euro all’anno che avete rifiutato ad Hera per la sorgente del Senatello. Attingeremo energie positive dalla bellezza  e dalla gentilezza delle quali CASTELDELCI E LA SUA GENTE SONO RICCHISSIMI. I Bisogni e Servizi primari per le persone di Casteldelci saranno non solo mantenuti ma migliorati. Cari amici della minoranza ci vediamo in consiglio comunale e vi rinnoviamo l’invito a partecipare Giovedì 26 alle ore 19,30 al nostro secondo compleanno, dove oltre a buon cibo ed allegra musica potremo riflettere e confrontarci sul futuro di Casteldelci. Come Luigi Cappella mi impegnerò ad azzerare il mio “EGO” peraltro già  al minimo. Consapevole  di come un “io ipertrofico” come quello dell’ultimo sindaco di Casteldelci, GRAN “MAESTRO”di Fabiano Tonielli, puo’ fare molti danni ad una comunità! Il gruppo consiliare “UNA PAGINA NUOVA PER CASTELDELCI.

Autore: Benedetta Gabrielli
Tags

Login

Lost your password?